Non vi è nulla di più fugace che il cibo ... ma nella memoria il suo ricordo rimarrà immortale ...


lunedì 19 settembre 2011

QUI RADIO LONDRA ... ATTO FINALE :))

... segue...
L'ultimo giorno da londinesi ... tantissime cose da vedere e poco tempo che rimane ... cosa fare? Decidiamo di evitare visite agli interni dei monumenti che richiedono troppe ore ciascuna e optiamo per la "carrellata turistica" esterna di alcuni luoghi tipici della bella, old London ....
Partiamo con una puntata in Piccadilly Circus , giusto per vedere e fotografare la famosa Shaftesbury Memorial Fountain che rappresenta l'Angelo della Carità Cristiana. Questo è uno dei luoghi che ha fatto la storia di Londra fin dal 1886 e che non accenna a perdere il proprio "smalto" :)
L'angelo raffigurato sulla cima del monumento è ormai chiamato da tempo "Eros", forse perché la rotonda si trova nei dintorni del quartiere di Soho, famoso per la sua ...ehmmm, diciamo vita notturna vivace :))).
Un tempo, attorno alla fontana, gironzolavano gentili e affascinanti signore definite "fioraie" alla ricerca di compagnia e, da qui, forse la denominazione ormai famosa dell'angioletto :)) o forse da una traduzione "maccaronica" del nome originale greco "Anteros" dio dell'amore corrisposto per alcuni studiosi e per altri di quello non corrisposto .... insomma, quello che si sa di preciso è che Anteros fosse il fratello di Eros.... credo che sia bello che ognuno, ammirandolo, lo riconosca con l'interpretazione che ispira le personali emozioni più intense :))

E Dopo le foto di tradizione, ci spostiamo più veloci la luce verso il Tower Bridge, il famoso ponte levatoio, bello con i suoi colori che spiccano sul lento e antico Tamigi e da cui si osserva sullo sfondo la corazzata Belfast, anch'essa in nota per il prossimo viaggio e l'imponenza e la regalità della Tower of London che non è una semplice Torre, bensì un'intera fortezza Medievale, comprensiva di prigione per nobili accusati di eresia, tradimento e altre "baggianate" e corredata di strumenti di tortura .... all'interno, in un'ala apposita della Torre Bianca, si trova la Jewel House dove vengono custoditi i gioielli della Corona.... al prossimo giro una visita non ce la toglierà nessuno :)))

Mentre ritorniamo alla metropolitana, Robert si avvicina guardingo ad un personaggio travestito da boia .... sarà statua o mimo?

Ma le sorprese non sono finite e infatti ci ritroviamo di fronte ad un grande muro , bellissima testimonianza della London Wall, ovvero dei 3 km. di  antiche mura di cinta  di "Londinium" , tale infatti era il nome della città che lascia trapelare le sue origini romano-brittaniche, e delle sei porte di origine Romana .. eh sì, perché sembra che Londra sia nata proprio da un loro accampamento !!

Ci sediamo un attimo per ammirare questo reperto archeologico e concederci un "viaggetto" nel tempo e poi riprendiamo la nostra ormai affezionata tube....


Percorriamo il ponte per recarci nel cuore del settore Westminster e incamminadoci sull'omonimo ponte  compare davanti ai nostri occhi, in tutta la sua bellezza, il Palazzo del Parlamento accanto al quale spicca il famigerato Big Ben !!!
Piuttosto pittoresco sentire dal vivo i rintocchi dell'orologio più famoso d'Europa :DD e dall'altra parte ci osserva la grande ruota panoramica la "London eye" ... restiamo affacciati sul ponte per ammirare questo bellissimo scorcio, scattare qualche foto e  godere le ultime ore di questo bellissimo viaggio.






Ritorniamo sui nostri passi e percorriamo a piedi tutta la lunghezza del palazzo, entrando così dalla lato posteriore dell'Abbazia di Westminster passeggiando nel relativo parco.
Qualche scatto anche qui e poi ci incamminiamo verso Buckingham Palace, costeggiando ancora una volta il bellissimo St. Jame's Park.
E durante il percorso, fuori programma, abbiamo anche il piacere di assistere alla preparazione del cambio della Guardia .... dopo 10 minuti, però, proseguiamo verso la residenza dei Reali inglesi.






Davanti una folla fitta ma composta, foto e fotine al bel monumento dedicato alla Regina Madre, al Palazzo Reale e poi via verso la metropolitana dove "interecettiamo" ancora una volta il gruppo delle guardie che marciano verso il B.P. ...



video
 la passeggiata che ci concediamo attraversa il solito Parco e approfittiamo per rigenerare vista, olfatto e polmoni .....





 E'giunta l'ora di pranzo e non potevamo lasciare Londra senza una capatina al Whole Food market, una catena di grandi supermercati americani del biologico e presente in Europa solamente qui.
Entriamo e .... per me, appassionata di alimentazione naturale, è come entrare in un piccolo Paradiso Terrestre :))
Prodotti freschi a bizzeffe, verdure di ogni genere, e una gamma di gastronomia da asporto di una vastità davvero notevole .... piatti per tutti i gusti vegan e vegetariani .. take away, prendi e sali nel reparto ristorazione, dove ti ci vuole mezz'ora per scegliere dove mangiare.
Avevamo in programma di pranzare presso un ristorante vegano chiamato SAF, molto citato nei siti vegetariani e vegani, ma cambiamo idea, quando guardando il listino prezzi ci trovo un risotto ai finocchi alla bella cifra di quasi 17 sterline :oo ... questa cosa ci indispone un po' e decidiamo di cambiare: tanto ogni "locale" nell'open space serve una scelta molto varia di piatti adatti alle nostre esigenze.
Dopo pranzo non rimane che ritornare al Seraphine Hotel per riprendere i bagagli e avviarci verso l'aeroporto... e subito i miei ometti approfittano per riposarsi ....

Sono stati 4 giorni intensi ma ricchi di esperienze piacevoli e interessanti.
Molto abbiamo visto e molto ci rimane da vedere in un prossimo London tour .... chissà ......sicuramente ritorneremo, ma altrettanto sicuramente lasciamo qui un pezzetto di cuore e al suo posto ci portiamo a casa un pezzetto della Old London :)) 
attenti ai "bisogni"
dei turisti...... :)

Nessun commento:

Posta un commento